22 Novembre 2018

MELOSGRANATO – juice: i benefici del succo di melagrana

Melagrana, Melograno, mela sgranata, melo sgranato, pomo granato: il melograno è una pianta dell’area mediterranea che gode di innumerevoli nomi come la sua storia racconta. È noto fin dall’antichità come simbolo di abbondanza, fertilità e fortuna, è molto spesso associato alla numero 613, pari al numero di arilli (i semi della melagrana) contenuti in ciascun frutto.

 

Dal frutto del melograno sono ricavati numerosi composti:

antiossidanti, composti anticarcenogenici (Bell e Hawthorne, 2008), antimicrobici (Reddy et al., 2007), antivirali (Kotwal, 2007) e antiarterosclerotici capaci anche di ridurre la pressione sanguigna e l’ossidazione di colesterolo (LDL) (Aviram et al., 2004).

 

Tra i composti presenti nel succo degli arilli si distingue in particolare l’acido ellagico, che, oltre ad avere la più elevata capacità antiossidante tra le sostanze presenti nella frutta e verdura, è anche un antimutageno, ossia si oppone ai cambiamenti deleteri del DNA cellulare che portano a un invecchiamento e nei casi peggiori a sviluppare tumori.

Il succo di melagrana ha infatti dimostrato di possedere un’attività antiossidante superiore a quella del vino rosso, del tè verde, uva, mirtillo, pompelmo e arancia (Gil et al., 2000; Rosenblat e Aviram, 2006). I tannini, invece, svolgono attività astringenti e diuretiche.

 

Dal punto di vista nutrizionale, il melagrana è un importante fonte di potassio, acido pantotenico, sodio e niacina e un buon contenuto di vitamine A, B e soprattutto C, che insieme ad altre sostanze è responsabile dell’azione antiossidante.

 

Quest’ultimo aspetto, cui si fa sempre maggiore ricorso quando si parla di caratteristiche nutrizionali e salutistiche degli alimenti, si attribuisce a tutte quelle sostanze chimiche o agenti fisici in grado di rallentare o prevenire l’ossidazione di altre sostanze, e quindi la produzione di radicali liberi che portano a una serie di reazioni a catena che danneggiano le cellule.

L’elevato contenuto di vitamine ne fa un ottimo antinfiammatorio e un valido antielmintico.

 

Da | Pubblicato in Melograno, Novità